BAYLISS E I LIMITI DEL SUO STILE

baylissTroy Bayliss correrà anche in Tailandia. 46 anni a breve, ha la testa di un ragazzo e l’esperienza di un campione. Ma non basta. Non basta ad arrivare dove il pubblico sogna, cioè là davanti a tutti. Si sta allenando forte, è tornato a fare il professionista. Non gli manca la mentalità del pilota vincente, ma lo stile. Ha mantenuto la posizione “dritta” sulla moto, mente gli altri piloti si sono adeguati all’evoluzione dei telai, dell’elettronica e soprattutto degli pneumatici. Spostare il baricentro verso l’interno della curva permette di essere più veloci o, quantomeno, a parità di percorrenza, si usa meno gomma. Questo concetto è esasperato dai piloti moderni, che appoggiano addirittura il gomito sull’asfalto, orientandosi verso ciò che richiedono le ciclistiche di oggi.

La posizione “seduta” di Bayliss ha condizionato il consumo esasperato del pneumatico in gara, l’ha sollecitato di più.

In Australia, il favoloso talento di Troy ha compensato ciò che invece gli è mancato, arrivando a soli 4 decimi nel giro veloce dal suo compagno Chaz Davies. Le gare però risentono enormemente dell’impostazione in sella “inadeguata” del pilota e dal 2008, quando Bayliss corse la sua ultima stagione, i passi avanti compiuti dalla tecnologia sono davvero esagerati: si spigolano meno le traiettorie, si sfrutta la percorrenza in piega offerta dalle ampie spalle delle gomme e con l’aiuto dell’elettronica si gestisce meglio l’acceleratore. Certamente cambiare stile di guida non è una cosa che riesce in due gare, ma è un passo che va fatto per sfruttare la moto al 100%: Valentino Rossi docet.

In Australia la guida del fuoriclasse ha mostrato i limiti in aree ben distinte: la staccata, l’apertura di gas e, appunto, lo stile di guida “vecchio”. Non avesse avuto l’elettronica, bisbigliano in Ducati, sarebbe stata ben più dura: lui da ancora manate di gas pesanti, non accompagna l’acceleratore con progressione, era l’unico a far fumare la gomma posteriore sui lunghi curvoni a sinistra, portando la temperatura del gommone anche a 160 °C. La pista di Buriram, dove si correrà il 22 di marzo, ha caratteristiche opposte a Phillip Island: è destrorsa, molto stop and go, con temperature più calde, 6 frenate cattive e 3 curve di ripartenza. Chaz Davies, che il tracciato l’ha visto, sostiene che sia un circuito facile, piatto, che non fa selezione e non consuma le gomme come la pista australiana, unica in questo senso. Sulla carta ci si attende molti piloti veloci. Verosimilmente il potenziale di oggi di Bayliss è considerato da primi 7.

Poi c’è la variabile di quella matta testa che si ritrova sotto al casco: a Phillip Island alternava i turni di prove sulla Panigale a quelli di flat track, dove giocava sfidando il figlio Ollie (che poi cadendo si è fratturato il polso, ndr), un piccolo diavolo che alcuni mesi fa decise, a 10 anni, di salire con papà sulla Ducati per volare sulla pista di Eastern Creek oltre il record della pista (firmato A. Criville, anno 1996 – Honda NSR 500). Come dire: il giro buono al babbo non manca nemmeno col passeggero a bordo, ora però deve lavorare sulla gara…

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Email this to someonePrint this page

51 risposte a “BAYLISS E I LIMITI DEL SUO STILE

  1. quando casey si fermo,sicuramente stava male,ank io penso ke ci abbia un po’marciato.il medico gli aveva ordinato riposo e lui si è fatto tutti i giorni.personalmente penso ad una specie di ripicca nei confronti di qualke vertice ducati ke aveva dubitato di lui.escludo ke c entri rossi.

  2. Curricurri
    Non dubito del male di casey anche se pensavo a un reflusso gastrico ma ritengo che il modo e i tempi del recupero siano stati un po troppo lunghi specie per uno con risorse illimitate che non deve farsi assistere dalla sanita pubblica italiana. Anche nico ha palesato dubbi sui tempi e ancora piu strano è quando leoni racconta che casey non ha preso le sue pappine.
    Insomma stai male, abbandoni il mondiale, si trova la causa, torni e dimentichi le pappine? Per me è tutto un po strano ma è una mio dubbio personale magari è soltanto uno distratto che se non avverte i fastidi tende a rilassarsi e non seguire fedelmente le terapie.

  3. meteor,ma spiegami xkè ti accanisci tanto sull intolleranza al lattosio? anke se fosse stato un altro male,cosa cambierebbe? dubiti ke stava male? anke leoni ha ricordato ke arrivava sfinito,e guidare oltre 300kmh con la nausea nn dev essere facile.e cmq fatto podio!

  4. Meteor si capisce che non avrebbe vinto perchè dice che la bravura di Casey è quella di adattarsi alla moto e andare forte,infatti dice che nei primi test era andato malissimo …poi invece è riuscito a “capire ” quella moto e sfruttarla come nessun altro.Mentre dice che Valentini è quel tipo di pilota che ha bisogno di una moto costruita su “misura”…ti immagini, avrebbe cercato di adattare quella moto a lui…no,quella moto non fa’ per Valentino

  5. ROBI440
    ma nelle parole
    dalla 1000 all 800 ducati aveva fatto un passo da giganti , perche avevamo lavorato in inverno moltissimo con l’elettronica e i consumi.
    alla prima gara eravamo messi molto meglio di yamaha e honda, secondo me il Ns vantaggio è stato proprio quello tant’è che dicevano che avevamo la benzina ovunque.
    dov’è che capisci Valentino non avrebbe vinto il mondiale 2007????
    e ora spiegami quali teorie su casey sarebbero state smentite?
    Fragilita mentale- NO
    ducati 2007 super moto- NO
    carattere ingestibile- NO
    Laguna 2008 anche li chiesto cosa non avessero inquadrato le telecamere nessuna risposta e ammissione che i poteri jedi di Vr gli han mandato in pappa il cervello.
    è arrivata solo la conferma dell intolleranza ma anche li i tempi del recupero sono quantomeno strani.

  6. Comunque Meteor le parole di Leoni smontano il 90%100 delle falsita’ dette su Casey,te ne rendi conto vero? E tra le altre cose avvalora la tesi,che Valentino Rossi nel 2007 non avrebbe vinto il mondiale se fosse stato in Ducati … forse, nessun altro.

  7. ROBI440
    i primi a infierire quando è stato male sono stati i suoi compagni in ducati, io mi son limitato a dire che mio cugino è intollerante al lattosio, intolleranza diagnosticata in 3 ore dallo specialista e i sintomi si sono attenuati gia 3 gg dopo la sospensione del lattosio.
    mi pare starano che i medici di casey abbiano impiegato tanto a diagnosticare una patologia che al giorno d’oggi compare nel 40 % della popolazione e altrettanto strani sono stati i tempi di recupero 3 gg per mio cugino 3 mesi per casey…
    sul reparto umano mi pare di non essere stato l’unico a parlare di caschi volanti e di quanto fosse difficile lavorare con casey.
    non posso fare un mea culpa solo perche in casey non vedo nulla oltre il talento regalatogli dalla natura un genio che non ha mai messo impegno per sfruttare le doti in suo possesso.
    e ok tolgo il forse ma da ambo le parti visto che ancora non riesci a vedere i limiti del tuo idolo ma solo il pregio.

  8. Meteor…togli pure il forse…avete esagerato e pure molto. Neanche io voglio andare a ripescare i post. … sono contento che in sia stata ristabilita’ la verita’ su Casey e che ora si parli di lui con piu’ lucidita’.Perchè contro di lui c’è stato un accanimento esagerato…oltre a livello tecnico anche su quello umano. Anche quando è stato male in troppi hanno inferito …e te lo ripeto ,te dovresti fare un bel “mea culpa” in proposito.

  9. ROBI440
    se ascolti bene l’intervista si parla di fragilita mentale sia riguardo al 2008 dopo laguna cadde le 3 gare successive e dopo quando dice se corresse oggi con MM verrebbe mandato fuori di testa e ancora quel co…a indianapols… opinione o no è quello che dico da tempo anche io come ho sempre detto che casey è stato il miglior interprete della ducati e che in honda ha fatto meno la differenza fino ad arrivare dietro anche a dany.
    NESSUNO HA NEGATO i lati positivi di casey (un magnifico talento che gli ha permesso di apprendere uno stile di guida veloce e spettacolare) ma voi avete negato a piu riprese TUTTI I SUOI DIFETTI, (e ti prego non costringermi a postare le nostre discussioni passate). e come al solito la verità sta nel mezzo, i rossisti hanno forse esagerato a non riconoscere il talento dell australiano mentre gli anti hanno probabilmente esagerato a coprine i difetti.
    direi che questa intervista spiega con equità le doti di casey nel bene e nel male,
    ascoltate dalla voce diretta dell intervistato e non frasi estrapolate da una parte dell intervista.
    spesso si è sentito dire casey è un genio ed è sicuramente vero ma è un genio con la mancanza di volonta poco dedito agli allenamenti e ancor meno ai sacrifici.

  10. Meteor La fragilita’ mentale ,è una sua opinione..rispettabile,lo conosce bene…ma un opinione. Pero’ poi riporta Fatti : la malattia di Casey..NON..era immaginaria,ne dovuta ai poteri psicologi di Rossi :)) …e qui dovresti fare il mea colpa e cospargerti il capo di cenere Del 2007 dice che era una gran moto è vero…ma anche ,in sostanza,che solo Casey poteva vincerci….perchè è quel tipo di pilota,di una volta,che si adatta alle moto che ha(a differenza di Rossi che ha bisogno di costruirsi la moto intorno,dice) E tante altre cose positive(molte di piu’ delle negative)…che in questi anni avete negato.Senza parlare poi della tifosa di Rossi che gli sputa in faccia….

  11. CURRICURRI64
    che l’ingaggio di rossi sia stato pagato da dorna è una supposizione di pernat.
    ” Pernat boccia la scelta di Honda di rinnovare il contratto con Pedrosa e sul ritorno di Valentino in Yamaha crede ci sia una forte “volontà”… di Dorna.” e io dico forse ma visto il 2014 fatto dal 46 ben venga dorna, daltronde carmelo ci ha messo i soldi anche per far correre casey.
    comunque io credo piu alle parole di furosawa quando dice che in yamaha rossi è stato fortemente voluto dal commerciale mentre il reparto tecnico aveva molti dubbi sul 46.

  12. CURRICURRI64
    nel 2007 ducati aveva un vantaggio tecnico non indifferente che è andato scemando anno dopo anno quando ducati ha preso rossi l’ha fatto dandogli carta bianca, con l’operazione rossi i soldi sono raddoppiati ma le idee sono rimaste le stesse con preziosi che ha buttato una intera stagione giocando con il carbonio e non rispettando la “carta bianca data a rossi” che appena sceso dal primo test ha chiesto un telaio. ora vediamo che se filippo avesse intrapreso una strada piu “tradizionale” avrebbe risolto parecchi problemi.
    il calo di vittorie inesorabile dal 2007 ad oggi è frutto di un ossessione per un progetto nato male che non si adattava ne ai regolamenti in atto ne ai piloti che lo portavano in pista.
    in sintesi filippo ha investito malissimo i soldi portati dall operazione rossi.

  13. Curricurri roby
    Ho citato solo i lati negativi perche erano quelli che negavate, che casey avesse un talento mostruoso eravamo d’accordo nn eravamo in accordo sulla fragilita mentale, sulla moto 2007 tecnicamente superiore,che gli avrebbe mandato in pappa il cervello ecc.
    Nn so se mm avrebbe fatto quella curva in 6 ma so che mm ha battuto tutti i record quindi non posso escludere che avrebbe fatto quella curva bene anche senza leggere le telemetrie dei predecessori, sicuro questo ha aiutato a vincere al debutto.

  14. 1)un team spende 5 senza aggiornamenti ne modifike e il pilota vince.
    un altro team spende 25 con aggiornamenti e modifike e nn vince niente.
    di ki è la colpa?solo del team ke spende,solo dell ingegnere ke prima riusciva a vincere con 5?
    2)se mm nn gli dicevano ke quella curva si fa in 6,sarebbe riuscito a farla di suo?

  15. niente,mi tocca ringraziare meteor x avermi fatto vedere l intervista,bella(a parte zamagni,ke adesso capite xkè mi sta li).praticamente ti sei tirato la zappa nei piedi.tutte cose già scritte qui.ducati,tc,laguna,honda,marquez…il curvone veloce “lui”lo faceva in sesta piena….
    dai meteor,dillo ke ti piaceva anke a te il 27.

  16. roby440
    premetto ke zamagni e pernat mi stanno li,ma cè un intervista interessante ke sicuramente meteor nn ha visto.quella dove si dice ke l ingaggio di rossi è stato pagato da dorna.
    anke li ci furono grosse discussioni,quando lo scrivevamo,ci prendevano x pazzi,dicendo ke era lui ke portava soldi e sponsor.

  17. Ah Meteor… mi accorgo adesso,dopo aver visto la puntata, che i commenti che ai postato sotto,vengono appunto da questa intervista…..naturalmente di tutta questa intervista ai citato solo alcune cose,….sorvolando su tutto il resto….resto che smentisce anni e anni di rosicamenti 🙂 e le fandonie che sono state dette sul conto di Casey.

  18. Meteor sto’ guardando DopoGP_-puntata speciale Casey Stoner ,con Cereghini ,Zamagni e il suo capo meccanico Bruno Leoni. Ho appena iniziato ,quindi non te lo segnalo perché lo lodano o altro….ma solo perché potrebbe interessati.

  19. Inoltre,Meteor….su Stoner se ne dicono tante…e questo perché , indubbiamente, è un Grande…cose positive e negative…è che te, ti concentri quasi esclusivamente
    sulle negative.

  20. ROBI440
    Infatti non dico che non si siano ispirati a casey sullo stare appesi alla moto ma da qui a dire che lo stile di guida è stato introdotto da stoner è un po esagerato, nello stesso articolo si dice che casey ha copiato la gamba fuori di rossi ma nn si puo dire lo stile di guida ma la fase di staccata come il centro curva e l’uscita nel caso di stoner.
    Mi è preso lo sturbo sicuro, sono anni che dico le stesse parole del capo meccanico di casey,ti ricordi le nostre belle conversazioni? Specie quelle sulla moto 2007, elettronica, consumi e gomme? Sulla speriorita tecnica ducati? Sulla fragilita mentale, su mm che lo manderebbe ai matti ecc ecc. Praticamente le stesse parole ma dette dal capo meccanico….

  21. Stilix è colpa mia…l’articolo parla del fatto che Bayliss deve cambiare stile di guida… e io ho postato l’ intervista a Valentino Rossi ,dove dice che lui ha dovuto cambiare il suo stile e che si è ispirato a Stoner(riassumo brevemente) …al che ,come al solito, a Meteor gli è preso uno sturbo : ) e la cosa è degenerata…

  22. Meteor ..allora seguendo il tuo ragionamento…se curricurri64 non puo’ saperne piu’, di un 4 volte vice campione….sicuramente ne’ te ,né il 4 vice volte…potete saperne di piu’ del Nove volte Campione del Mondo, Valentino Rossi .. che dice … che il Nuovo Stile è stato introdotto da Stoner ,al quale si sono ispirati tutti…compreso Marquez.

  23. nn capisco, l’articolo è su Bayliss e voi parlate di Stoner , Valentino e pure MM? Signori si sta parlando si SBK, nn di motoGp. Se parliamo di cambiare stile di guida è logico che per piloti abituati a guidare in un certo modo, ritrovarsi in una specie di “ritorno al futuro” con moto sicuramente più performanti ma che debbono essere guidate in modo diverso nn deve essere facile.

  24. CURRICURRI64
    strano non 6 in accordo col mio amico macio (solo quando parla di casey) che, visto ke nn ha mai visto da vicino ne marc ne stoner non puo dar giudizi… tu invece sei 4 volte vice campione del mondo e MM e Cs li hai visti da vicino magari li hai anche battuti, cosi il tuo parere diventa piu autorevole di quello di un ex compagno di box. ci credo che difficilmente io possa correggerti, sei cosi pieno di tè che pensi di saperne piu di un campione del mondo.

  25. meteor02 12 marzo 2015

    CURRICURRI64
    casey nn è stato il primo a usare il gomito postami 4 filmati di casey che striscia il gomito.

    nn credo ke casey appoggiava il gomito x fare il figo,come molti adesso ke postano la foto della tuta strisciata,a lui veniva naturale,e nn credo ke imitasse qualcuno,visto ke nn c era nessuno ke lo faceva.se”tutti” adesso imitano a mm e xkè lui ha imitato stoner,ke la guidava così

  26. CURRICURRI64
    tu hai problemi di italiano !!!!
    Sì, faccio un esempio: tutti adesso cercano di strisciare il gomito a terra, per lui invece è qualcosa di naturale”.
    hai presente tutti cercano per lui è naturale ??? non si dice mm è il primo uomo sul gomito ma tutti cercano (molti riescono) ma lui nn cerca lo fa e basta. e ti ripeto in quasi tutte le piste non in una 0 2 come casey e come rossi gia su ducati 2011 come testimonia Mr google.
    se vai a memoria faresti bene a controllare prima di postare perche qualcuno potrebbe fare un copia incolla di una tua inesattezza e farla circolare come verità.

  27. ragazzi,me la sono riguardata,casey stoner no traction control. incredibile
    se nn vi si rizzano i peli delle braccia siete femmine. 😉

  28. meteor,a differenza tua,io scrivo cose ke ho visto,letto,sentito, con le date vado a memoria nn mi metto a cercare.ruggia strisciava il gomito x dire ke lo toccava,nn lo usava come riferimento come faceva lavado,ke correva dal’78.su mm,disse quelle cose in tv in una intervista mi sembra di a.porta.difficilmente credo tu possa corregermi 😉
    cmq ti sei informato su stoner??trovato qualke foto/video di quel ke dico?lo faceva x imitare mm? guarda cs slow motion

  29. scusa mi tocca correggerti ancora da una ricerca.
    verso la metà degli anni 80. Il più celebre “gomitista” era il francese Jean Philippe Ruggia chea in Yamaha tornava ai box esibendo orgoglioso ai suoi meccanici il gomito piallato della sua tuta di pelle.

  30. CURRICURRI64
    pero, io son stato cosi gentile da rispondere alla tua domanda e dire chi ha detto quella frase ma tu nn hai fatto lo stesso con l’articolo dove MM dice di ispirarsi a casey fin dalla moto2, potresti postare qualcosa che mi faccia risalire all articolo?
    se scrivi stoner gomito a terra su google c’è una foto di una ducati 46 col gomito a terra, ripeto, lingua italiana…Sì, faccio un esempio: tutti adesso cercano di strisciare il gomito a terra, per lui invece è qualcosa di naturale”. NATURALE non che nessuno l’ha mai fatto prima ma che lui lo fa senza sforzo e in quasi tutte le curve nn in 1 o 2 su 18 piste capito ora? se no chiedi su twitter a macio cosa voleva dire, ma se fai l’analisi logica della frase vedrai che tutto torna.

  31. e ancora..
    i suoi risultati sono stati controproducenti per lo sviluppo ducati glie lo dicevamo sempre.
    dipende quanto riesci ad investire, quando arrivo valentino le cose cambiarono, gli sponsor praticamente pagavano il doppio di quando c’era stioner, li si raddoppia tutto per il fatto di valentino (per chi diceva che vale è costato soldi a ducati).
    il problema di ducati secondo me era il v del motore, secondo me con il V cosi aperto certi angoli nn li riesi a fare.
    lui ha fatto piu la differenza in ducati che in honda.
    praticamente quello che vi dico da anni ora ve lo dice l’ex capo tecnico di casey…..

  32. meteor ke sei un rossista si capisce benissimo,nn ammetti neanke l evidenza.sei male informato.ti ridò una chicca.il primo in assoluto ad utilizzare il gomito fu carlos lavado con la 250,inizio anni ’90,quando le gomme e telai ancora nn erano così evolute.nell era moderna è stato casey stoner 27,mettiti l animo in pace.

  33. meteor stai scherzando?se dici ke nn hai mai visto stoner con gomito a terra signifika ke nn seguivi le corse.su yt ci sono più video,uno in particolare con honda,mi sembra a valencia,dove oltre strisciare il gomito fa partire la moto in derapata.
    ke c entra le dikiarazioni di mm a sepang?di ispirarsi a stoner con la guida, lo disse quando era ancora in m2.disse ke se ci riusciva con una mgp,con la m2 era più facile.

  34. e ancora
    quel co…. cadendo ha buttato via il titolo a indianapolis quando nn c’era bisogno .
    oggi come oggi se tornasse MM lo manderebbe fuori di testa sl lungo periodo.
    nel 2012 abbiamo buttato via il titolo anche se era nelle ns possibilità.
    son anni che vi dico le stesse cose e mi date del rossista (ed è vero) ora fatelo anche con bruno leoni.

  35. interessante l’intervista all ex capo meccanico di casey.
    anche se era l’unico che la guidava comunque la moto andava forte, quell anno diciamo il passaggio dalla 1000 all 800 ducati aveva fatto un passo da giganti , perche avevamo lavorato in inverno moltissimo con l’elettronica e i consumi.
    alla prima gara eravamo messi molto meglio di yamaha e honda, secondo me il Ns vantaggio è stato proprio quello tant’è che dicevano che avevamo la benzina ovunque.

  36. CURRICURRI64
    casey nn è stato il primo a usare il gomito postami 4 filmati di casey che striscia il gomito.
    se ti leggi il post macio nn ha detto che nessuno striscia il gomito ha detto che mentre molti piloti si sforzano di farlo a lui viene naturale. e io aggiungo non in una o due curve ma in quasi tutte.
    tra l’altro mai letto mm dichiarare di ispirarsi a casey anzi se mi posti l’intervista mi fai un favore, io ho letto che nn ha neppure guardati i dati di casey al test di sepang.

  37. be melandri … ci credo,con quello ke ha subito da casey,poi come farà a dirlo?visto ke nn ha mai visto da vicino ne marc ne stoner.quando era in honda diceva di aver capito come faceva stoner a vincere con la ducati,infatti si è visto.
    cmq il primo ad usare il gomito in mgp è stato casey,anke marc dice ke si ispirava a lui fin dalla moto2.

  38. CURRICURRI64
    è di uno che da stoner ha preso una sonora legnata tale melandri marco su one

    “Marquez è ancora il più forte, quello che fa in pista è qualcosa di spaventoso. A Sepang usciva quando le temperature più alte e faceva dei tempi che gli altri faticavano a eguagliare col fresco. È la prima volta che un pilota mi impressiona veramente”.
    Più di Stoner?
    “Sì, faccio un esempio: tutti adesso cercano di strisciare il gomito a terra, per lui invece è qualcosa di naturale”

  39. meteor,nn so di ki sia quella frase,ma nn è corretta, il primo ad usare il gomito nell era moderna in mgp è stato stoner.

  40. Meteor se ci tieni tanto…aggregati pure!! io non ho pretese di dirti cosa fare 🙂 Cmq se posti un virgolettato metti di chi è almeno… Ma quanto ti rode Stoner!!!

  41. Ultimamente sentiamo commenti simili nei confronti Marc Marquez…
    “Lui ha preso quello che ho fatto e lo ha portato ancora più in là

  42. “Marquez è ancora il più forte, quello che fa in pista è qualcosa di spaventoso. A Sepang usciva quando le temperature più alte e faceva dei tempi che gli altri faticavano a eguagliare col fresco. È la prima volta che un pilota mi impressiona veramente”.
    Più di Stoner?
    “Sì, faccio un esempio: tutti adesso cercano di strisciare il gomito a terra, per lui invece è qualcosa di naturale”.

  43. ROBI440
    permalosone se non hai idee tue ok posta quello che vuoi mi aggrego a te.
    Sempre parlando di stile “moderno” anche Valentino Rossi lo ha modificato usando per primo la gamba per bilanciare la moto in fase di frenata. Questa strategia è stata usata anche dallo stesso Casey Stoner.

  44. meteor…non c’è niente da capire! In quanto al postare…uno posta quello che vuole,se non offende …fanno postarere anche i tuoi deliri ,figurati :):)…poi quando diventerai il moderatore del blog o il padrone del mondo..potrai decidere te,cosa si puo’ scrivere o no 🙂

  45. ROBI440
    e quindi??? non capisco il tuo post? ok un copia incolla sulle dichiarazioni di un pilota ma poi dovrebbe seguirne una riflessione personale, gli articoli sono gia in rete è inutile postarne stralci se non seguiti da un pensiero che sviluppi una discussione.

  46. A proposito di cambiar stile…“io ho iniziato a cambiare il mio stile di guida durante l’ultima parte del 2012 quando ancora pilotavo la Ducati. Ho iniziato ad uscire il busto rimanendo un po “appeso” guardando Stoner che lo faceva per correggere il sottosterzo. Il nuovo stile, quello poi adottato da Marquez e da tutti noi ora, è stato introdotto da Stoner ed in minor parte anche da Lorenzo perchè in effetti più redditizio con questo tipo di moto e questo tipo di gomme. Io nell’adattarmi ho dovuto modificare anche la posizione della mani sul manubrio perchè cambia totalmente la posizione in sella. Il cambio di stile è un po un evoluzione umana: quando una cosa funziona poi la fanno tutti gli altri”.
    …Valentino Rossi.

  47. Ciao max!
    Post molto molto interessante che da spiegazione al fatto che gli altri non hanno avuto questo anomalo e repentino degrado delle gomme.Cambiare stile a 46 anni con la prospettiva di fare al massimo 3 gare se tutto va bene la vedo dura,non resta che aspettare come il vecchio drago intenda cambiare qualcosa.Il layout della pista thailandese sembra favorirlo,a lui e alla sua Ducati.
    Chissà,vedremo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *