DAVIES GUIDA COME STONER

piega1
Da bordo pista ci sono due cose che noti subito: la perfezione del pacchetto Kawasaki-Rea e l’aggressività di Chaz Davies sulla Ducati. Guida da mastino, a ogni curva, che sia solo o in bagarre. Chaz mi ricorda Casey Stoner, per la spettacolarità dello stile e per la differenza che sempre di più mette fra sé e i compagni di marca. Certo, l’australiano ha un talento naturale, Chaz si sta “costruendo” per gradi, ma è arrivato e ora è un top rider. Pure la Panigale ne sta facendo di strada, ma sembra che solo un pilota sappia sfruttare ogni piccola evoluzione tecnica del mezzo. E quindi ci sfiora il dubbio, come l’avevamo ai tempi di Stoner sulla Ducati: perché soltanto Davies guida così forte questa bicilindrica ? Le 5 vittorie di questa stagione sono firmate tutte da lui. Prima ad Argon e poi negli ultimi tre round: doppietta in America, trionfo a Sepang e ancora a Jerez, sempre in gara 2, quando le temperature sono più calde. E gli altri ? I calcoli dicono che ogni volta che Chaz vince, rifila da 0,6 secondi al giro (Laguna Seca) a 1,8 (Sepang), al miglior ducatista in classifica, che per altro non è mai sempre lo stesso pilota. Distacchi incredibili.

piega“Quest’anno ha cambiato anche stile, ora si butta fuori fino a strisciare il gomito sull’asfalto – dice Serafino Foti, team manager Aruba Ducati – in modo da piegare meno con la moto, e per meno tempo, e aprire prima il gas”. Se però l’uscita di curva è aggressiva, ma pulita, l’ingresso è una spazzolata unica, tutta di traverso. “A Sepang è arrivato addirittura a battuta con lo sterzo, questo fa capire come stia guidando oggi Chaz. Nessun pilota è in grado di staccare forte come lui”. E’ sempre Foti a parlare. Lo stesso Giugliano, ai nostri microfoni, raccontava dei test invernali di Argon, quando si prendeva 6 decimi da Chaz in una sola staccata, l’ultima, quella più violenta. Non so quanto potrà vincere in carriera il pilota britannico, ma la sensazione è che stia vivendo questa fase in perfetto slancio, che abbia trovato il modo prima di tutti gli altri di guidare forte la Panigale. Qui a Jerez ha suonato Michele Pirro in ogni sessione come non sono riusciti nemmeno Dovizioso e Iannone in MotoGP nella gara di Misano. Sarà un po’ una questione di gusti, ma il pilota “ignorante” ha un fascino sportivo che appassiona le tribune di ogni colore: gas e via, senza troppi lamenti.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Email this to someonePrint this page

14 risposte a “DAVIES GUIDA COME STONER

  1. @ Max: Davies é il più veloce dei piloti Ducati anche perché, oltre al manico, di fatto è l’unico “ufficiale” a correre in pianta stabile. Giugliano sappiamo benissimo le vicissitudini che ha avuto, mentre i suoi sostituti, per quanto bravi, lo sono stati a spot. Quanto alla Panigale, per essere efficace deve essere portata costantemente al limite e lui lo sta facendo, ma non mi sembra se la sia totalmente cucita addosso, perché in molte occasioni sembra un cavallo imbizzarrito. E’ un po’ forzato, come paragone, ma l’accoppiata Davies-1199 mi fa venire a tratti in mente il duo Marquez-RC213V 2015.
    Buone pieghe a tutti! 😉

  2. @ mrsbk
    Concordo pienamente,molto diversi per aggressività in bagarre.
    La mia era solo una valutazione globale,come livello di pilota.

  3. a me ricorda più bayliss ke stoner,uno stile un po’vecchio a vedere ma più bello.anke come carattere è più vicino a troy,molto espansivo e si sforza di parlare in italiano. e riuscito a vincere con una moto ke in molti dicevano ke nn avrebbe mai vinto(meteor?)ed è 2 nel modiale,nn male,si vede ke si trova bene.speriamo continui così.

  4. La grossa differenza con Tom è che Chaz è un combattente. Sykes difficilmente fa a carenate. Davies invece non si tira indietro e se decide che passa ti devi spostare o ci pensa lui…

  5. Ciao Max,condivido la tua analisi e anche quella degli ultimi interventi di Super…,mr sbk e grandecasey…
    La guida ignorante di Chaz entusiasma,ricorda appunto altre guide ignoranti sopra il bolide rosso.
    Già in passato ha fatto vedere di che pasta è fatto e secondo me è uno molto tosto,alla sykes diciamo.
    Ma per consacrarlo definitivamente personalmente aspetto di vederlo con un compagno di team di quelli che arrivano al traguardo,piu costanti di Giugliano e che ci facciano capire meglio dove si trovi esattamente la rossa di Borgo Panigale.Pirro non è un test attendibile(ogni giorno ne guida moto e gomme differenti fra loro) e Baiocco non è ancora un top-driver dei livelli di cui stiamo parlando.

  6. Bè per chaz e’ un complimento un po’ eccessivo essere paragonato a Stoner , però sicuramente sta dimostrando che questa Panigale quando si è capaci di dare manciate di gas e fare staccate al limite ti ripaga eccome e poi Secondo me anche il fisico che ha lo aiuta, strapazza la Panigale come una mini moto . Penso che sono pronti per il mondiale meglio tardi che mai .

  7. Il paragone con Stoner credo serva più che altro a far capire a tutti quelli col paraocchi quanto guida forte Chaz. Quelli che a veder vincere Rea si sono meravigliati, nonostante bastasse una minima s distratta occhiata per accorgersi di cos’ avesse nel polso. Purtroppo per molti se non ti chiami Stoner, Rossi o Marquez non sei capace di andare in moto. Davies non ha la classe o lo stile di Stoner ma quelli di Davies. In comune con il canguro ha quell’aggressività che ti porta a tentare manovre a cervello spento, da tutto o niente. Non credi sia l’unico a guidare così forte la Panigale ma sicuramente è il più concreto e il più costante. Davidone spesso è più veloce, però ha un grosso problema: cade come le foglie d’Autunno.
    Certo è che entrambi hanno quella guida ignorante che piace.

  8. …e poi Chaz e Casey sono grandi amici, che la leggenda non gli abbia insegnato qualche trucchetto??? :)))

  9. e vvvaiiii allora diamo la gp 15 di iannone a davies cosi ci regala anche la 1° vittoria in mgp… è dal 2011 che si racconta di gente che guida come casey, e call doveva essere uno di quelli… la realtà è che il nuovo regolamento ha dato vantaggi a ducaudi e nonostante tutto ha vinto rea.

  10. Analisi perfetta. Anche Scassa , quando erano compagni in Yamaha 600SS ha sempre avuto eleogi per Davies; così come Biaggi dopo la vittoria del pilota gallese al Nurburgring nel 2012: prima Aprilia RSV4 a vincere nel mondiale SBK dopo quella di MAX3. Fra le altre sono molto amici (Chaz e CS27), tutto comincio’ nel lontano 2002 – motomondiale 125 GP: Poggiali – Fabrizio – Bianco – Davies – Stoner – Barbera – Lorenzo….che tempi.
    PS per GIAGUARO68:Capisco la libertà di pensiero, però la prossima volta le guardi anche le gare (Italia1 o Italia2; ha ben due reti per osservarle a suo piacimento) , invece di sentirle e basta mentre fa altre cose. Copio e incollo da quando ha scritto :” poi ieri nella telecronaca ho SENTITO Davies stacca 15 metri dopo gli altri…”. Durante le libere del sabato mattina Giugliano ha esattamente espresso il concetto scritto da Temporali, giusto per confermarlo . In gamba.

  11. Chissà se a Valencia lo faranno correre in Motogp….cmq speriamo che la Motogp non se lo porti via…

  12. Ciao Max, in effetti la guida di Davies sulla Ducati è realmente spettacolare, ne ha il totale controllo dopo tante gare, se l’è cucica addosso, peccato un pò troppo tardi, l’anno prossimo spero arrivi il titolo, sarebbe ora tornasse a borgo panigale, manca da troppo tempo. Sempre simpatici e interessanti i tuoi interventi da bordo pista, alla prossima. Saluti

  13. Condivido in pieno il pensiero di Temporali che come sempre è uno dei pochi ad essere sempre obiettivo nei suoi commenti. Forse perché a lui non torna niente indietro e non ha interessi in gioco. Bravo Max! E bravi ai commentatori della SBK! Dovreste commentare anche la MOTO GP! Sarebbe cosa buona e giusta.

  14. Temporali come al solito vedi sempre il mondo a modo tuo..cosi come dicevi che rossi era finito, il 4 dei 4,adesso Davies che guida come stoner ahahah poi ieri nella telecronaca ho sentito Davies stacca 15 metri dopo gli altri ahahah ammazza 15 metri dopo..vuol dire che gli altri che corrono sono proprio dei brocchi ahahaha Temporali Temporali una domanda: ma perchè non commenti il golf? senza offesa riusciresti meglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *