KAWA 2016: 3 SECONDI PIU’ VELOCE !

C_29_articolo_1076699_lstParagrafi_paragrafo_0_upiImgParFullChe la Kawasaki sia la moto da battere in Superbike lo dimostrano i numeri. Non tanto per il titolo di campione del mondo, il cui merito è per buona parte di Jhonny Rea, ma per le prestazioni ottenute da tutti e due i piloti, in tutte le condizioni e in ogni circuito. Col caldo e con la pioggia, hanno sempre saputo fare la differenza. E da bordo pista, ti accorgi che entrambi i piloti sono meno “impiccati” degli altri, persino nel giro matto della qualifica. Quasi come se ancora vi sia del margine. Nel mio piccolo, quando ho avuto l’occasione a Jerez di guidare la verdona di David Salom, gestita dal Team Pedercini ma “ufficiale” quasi quanto le altre due, ne ho apprezzato la versatilità: una moto bilanciata, intuitiva, erogazione al velluto, con sospensioni e freni efficaci, senza eccessi di alcun tipo. Sbagli e correggi, con l’elettronica che ti accompagna per mano dentro e fuori dalle curve. Una moto adatta a tutti gli stili di guida.

Pensare che la nuova Ninja possa essere ancora meglio dell’attuale versione, dovrebbe far rizzare il cupolino alle avversarie. E così sarà. Perché la nuova mille si ispira alla Superbike, fatta e finita, dal telaio in giù. Sospensioni Showa e freni Brembo come le Kawa di Rea e Sykes, e un motore che con il solo impianto di scarico mostra già 10 cv in più rispetto alle versioni Superstock di oggi. Se quel che conta è poi il cronometro, allora si sappia che Fabien Foret (ex campione del mondo Supersport) il test l’ha fatto sul circuito di Portimao, mettendo a segno tempi sul giro che hanno dell’incredibile: 1’51 alto con la Kawasaki di serie modello “vecchio”; 1’48” e 7’ con la versione Superstock; 1’48” e mezzo con la nuova Ninja originale. Avete capito bene: originale. Pronti via ci sono 3 secondi fra la vecchia e la nuova Kawasaki. E nella comparativa con la nuova Yamaha R1, le ha rifilato già 1 secondo. La squadra con Rea e Sykes rischia di diventare imprendibile. Manca ancora una gara al termine del campionato, ma l’interesse è già spostato ai test invernali, quando debutteranno le nuove mille.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Email this to someonePrint this page

3 risposte a “KAWA 2016: 3 SECONDI PIU’ VELOCE !

  1. Il buon Fabien si deve essere un po’ arrugginito, perché le Stock, a Portimao, girano in 1’44,5. 🙂
    In ogni caso, Kawasaki ha da poco presentato in streaming la ZX-10R my 2016. Tanta elettronica in più e sospensioni migliorate (pressurizzate di serie), mentre sul fronte del motore, la potenza dichiarata rimane di 200 cv, che però dovrebbero essere “più reattivi”, grazie all’alleggerimento delle masse in movimento.

  2. Soliti tempi dei test privati che lasciano il tempo che trovano…. manco fosse una moto GP.

  3. Mi sembra incredibile che giri piu veloce di una stock, non e’ che hanno montato il motore dell h2 :-):-)??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *