GUARESCHI: “LE CORSE ? NON MI MANCANO”

foto IPP/marco guidetti misano adriatico 15-09-2012 motociclismo gran premio di san marino Qualifiche classe motogp nella foto GuareschiChe fine ha fatto Vittoriano Guareschi ? Esattamente un anno fa è sparito dalla scena troncando di netto il suo rapporto con le corse. Il grande pubblico lo ricorda come collaudatore e team manager, prima di Ducati MotoGP, poi del team Sky VR 46 in Moto3. 25 anni di paddock, due titoli mondiali sfiorati in Supersport, due podi in Superbike e 13 anni di collaborazione con Ducati.

“Le corse non mi mancano, l’ambiente mi ha logorato – sono le parole di Vitto, raggiunto al telefono – “Le gare le guardo ancora in televisione, ma ho voltato pagina. Oggi ho scelto di fare ciò che più mi piace”. Guareschi è il più appassionato degli appassionati, uno che ha corso con tutto, dagli scooter, alla MotoGP, senza mai perdere di vista le radici di provenienza, l’umiltà e la modestia.

“Nel mondo delle corse c’è sempre qualcuno pronto a tirarti una coltellata. Se dovessi tornare a fare qualcosa in pista, lo farei nei trofei nazionali, ma ora ho troppo tempo da recuperare per me e per la mia famiglia”.

Le ultime esperienze sembrano state sofferte. “Se prima di partire per un GP comincia a venirti la paranoia, vuol dire che è arrivato il momento di lasciare. Io ho fatto un sacco di anni belli in giro per il mondo, perché era il mio lavoro, ma non voglio essere fra quelli che si ritrovano una famiglia distrutta. Ho un figlio di 11 anni con cui inizio ora a condividere la mia vita, e una bambina di 5 che fino a poco tempo fa ancora non legava con me, perché mi vedeva troppo poco.” Continua a leggere